breaking news New
  • 8:07 am Norma et Facultas Agendi Diritto oggettivo, diritto soggettivo e facoltà di scelta per gli enti sportivi dilettantistici, alla luce della disciplina contenuta nel codice del terzo settore
  • 2:57 pm Modifiche regolamentari, ecco cosa cambia Introdotte variazioni che riguardano diversi importanti ambiti: dal tesseramento al riconoscimento del premio di preparazione che diventa prerogativa esclusiva delle Società dilettantistiche. Emanate anche le norme relative ai termini per l’invio delle liste di svincolo, le variazioni di tesseramento, i trasferimenti tra club della Lnd e professionistici
  • 2:13 pm 60 anni di LND – Una festa Magnifica A bordo della nave MSC Magnifica, una giornata speciale dedicata alla consegna del pallone dorato simbolo del sessantesimo anniversario della Lnd e dedicato a chi ogni giorno si impegna sul territorio per il bene del calcio
  • 4:14 pm Fine stagione: occhio a debiti e svincoli Nel passaggio da un’annata all’altra bisogna fare attenzione ad alcuni adempimenti di carattere tecnico-operativo inerenti al tesseramento e ai cosiddetti “giudizi definiti”
  • 7:39 am Gli adempimenti amministrativo-fiscali dell’anno 2019

Acqua&Sapone: bis di lusso

La squadra di futsal Acqua e Sapone esulta per la conquista della Final Eight L’ha decisa Leandro Cuzzolino, con un sinistro dei suoi, nel giorno del compleanno di sua figlia.

Futsal in the Sky, o – meglio ancora – sulla Luna. Il calcio a 5 ha compiuto un passo da gigante e si è definitivamente consacrato come uno sport con una sua dimensione e una identità chiara e ben precisa. Prima della Final Eight 2019, evento in cui si sono disputate le finali di Coppa Italia di tre categorie differenti (Serie A maschile, Serie A femminile e Under 19, oltre alla finale scudetto Under 19 femminile), il presidente Andrea Montemurro aveva addirittura citato Neil Armstrong, l’uomo che nel 1969 sbarcò sulla luna per la prima volta nella storia. E il numero 1 della Divisione non aveva torto, perché dal 20 al 24 marzo, in Emilia-Romagna, ogni appassionato di futsal ha potuto toccare il cielo con un dito.

È stata una Final Eight itinerante e ha fatto tappa in sei città diverse: da Loiano a Faenza, passando per Ferrara, Cavezzo, Reggio Emilia e Russi. È stata vista in tutto il mondo grazie a PMG e Sky Sport, che per la prima volta ha trasmesso il futsal con ascolti record (60.000 spettatori per la finale maschile tra Italservice Pesaro e Acqua&Sapone Unigross).

PalaCattani pieno per le Final Eight di Calcio a 5

Un successo di pubblico: 5.000 gli spettatori nella giornata di domenica 24 (con l’intero incasso che è stato devoluto in beneficenza all’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili per l’acquisto di un mezzo di trasporto), più altri 2.000 sparsi per tutta l’Emilia-Romagna. Una Final Eight che è tornata, dopo un anno, ad accogliere tre diverse categorie: gli uomini, le donne, i giovani. Tutti insieme appassionatamente uniti da un hashtag – #WeAreFutsal – che è un messaggio forte e chiaro agli scettici, a chi crede ancora che questo sia uno sport minore o un surrogato del calcio. Non è così, e lo spettacolo visto dentro e fuori dal campo ne è la testimonianza. Hanno trionfato l’Acqua&Sapone Unigross nel maschile, il Kick Off nel femminile e la Roma nell’Under 19, mentre la Lazio Under 19 si è aggiudicata lo scudetto femminile.

acqua-sapone-bis-di-lusso-abbraccio-messori-mammarella-il-calcio-illustrato

Maschile

Cinquemila spettatori al PalaCattani, 60mila incollati alla tv, il parquet dipinto di rosso e di blu come i colori di Sky Sport e il calcio d’inizio dato – tra gli applausi di tutto il palazzetto – da Francesco Messori, giocatore della Nazionale Italiana Calcio Amputati. La finale tra Pesaro e Acqua&Sapone era iniziata così: un inizio da brividi. Pochi gol, uno solo, ma tante emozioni. L’ha decisa Leandro Cuzzolino, con un sinistro dei suoi, nel giorno del compleanno di sua figlia. “Non dovevo tirarla io quella punizione – ha confessato l’argentino -. Lukaian però mi aveva detto che se qualcuno in barriera si fosse mosso, me l’avrebbe lasciata, e io sono mi sono fatto trovare pronto”. L’ha decisa, con le sue parate, anche Stefano Mammarella, determinante per il quarto titolo vinto degli ultimi cinque messi in palio (l’unica eccezione è stata la Coppa della Divisione alzata dal Rieti contro il Pesaro, alla seconda sconfitta consecutiva in finale).

Roma U19 di futsal campione nella Final Eight

Maschile U19

Nell’Under 19, invece, ha trionfato la Roma della stella Ibrahim Ghouati, soprannominato “Ibra”. Un talentino – nominato miglior giocatore della manifestazione – che è cresciuto nell’Asti e ha giocato la sua prima Final Eight all’età di 15 anni, 5 stagioni fa. Ora ha trovato la sua definitiva consacrazione con la squadra giallorossa, che ha battuto in finale la Fenice Veneziamestre, altra società fiore all’occhiello del settore giovanile. E sono tanti i giovani italiani che si sono messi in mostra, per la gioia e la felicità dei tecnici azzurri Carmine Tarantino e Alessio Musti.

acqua-sapone-bis-di-lusso-femm-kick-off-il-calcio-illustrato

Femminile

Se la finale non è stata certo equilibrata, lo stesso non può dirsi per quarti e semi. Cinque partite su sei sono infatti terminate ai tiri di rigore, testimonianza tangibile della crescita di un movimento che va di pari passo con quello del calcio a 11 femminile. In finale (giocata nello stesso giorno di Juve-Fiorentina, vista da 40 mila spettatori all’Allianz Stadium), la sorpresa Lazio nulla ha potuto però contro il Kick Off, squadra di San Donato Milanese che, dopo lo scudetto, è tornata a vincere la Coppa Italia sette anni dopo il primo e fino a quel momento unico successo. Vanin è stata nominata miglior giocatrice, mentre la biancoceleste Tirelli ha vinto il premio di miglior portiere in memoria di Maria Sissy Trovato Mazza, numero 1 calabrese che vinse nel 2012 lo scudetto con la Reggina e deceduta lo scorso 12 gennaio per cause ancora da accertare. La Lazio si è comunque consolata con la vittoria dello scudetto Under 19, grazie al successo contro le venete del Dueville, uscite comunque tra gli applausi di tutto il PalaCattani.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password