breaking news New

Campionati in bilico. Spadafora: “Intesa sul protocollo, o niente riapertura”

Il Ministro Vincenzo Spadafora ha ribadito la necessità di protocolli rigidi affinché venga presa in considerazione la ripresa dei campionati di calcio.

“Il Comitato tecnico scientifico sta incontrando le varie componenti del mondo del calcio, non solo la Figc, per avere approfondimenti sul protocollo presentato – ha detto il Ministro a “Mi Manda Rai3” -. Se troveranno un’intesa sul protocollo di sicurezza, gli allenamenti riprenderanno, e questo avrà una ricaduta positiva anche sulla possibile ripartenza del campionato; viceversa sarà il governo a decretare la chiusura del campionato. Se non ci sarà quell’accordo, ci assumeremo noi questa responsabilità, facendo in modo che il calcio come altri settori possa avere meno danni possibili”.

“Sugli allenamenti siamo tutti dalla stessa parte: vogliamo che avvengano in sicurezza” ha dichiarato il presidente dell’AIC Damiano Tommasi, facendosi portavoce del pensiero del sindacato sulla ripresa del calcio: “La nostra richiesta è rendere possibili gli allenamenti in forma individuale anche per gli sport di squadra. Serve un protocollo ad hoc, come quello che seguono gli atleti di sport individuali, da applicare almeno per le prossime settimane”

Il numero uno della Figc Gabriele Gramina è stato però categorico: “Mi auguro che il mondo del calcio, che ha un impatto altamente sociale nel nostro Paese, possa ripartire con minori individualismi. […] Finché sarò Presidente della FIGC, non firmerò mai per il blocco dei campionati, perché sarebbe la morte del calcio italiano”.

È prevista oggi, giovedì 30 aprile 2020, l’assemblea FIGC per fare il punto della situazione.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password