breaking news New
  • 9:28 am Erogazioni Liberali 2019 Vediamo nel dettaglio i nuovi termini degli adempimenti dichiaratii cui devono attenersi le società sportive dilettantistiche
  • 1:12 pm Differenti idee della fase di possesso Come destreggiarsi nella scelta della modalità di sviluppo di questa fase fondamentale del gioco
  • 10:53 am Ullet Road Church Rebels FC. Più che una squadra, una famiglia A Liverpool c’è una realtà che offre accoglienza e una nuova speranza a ragazzi dal passato difficile che credevano di aver perso tutto
  • 9:41 am Trasferimenti e cessioni: novità normative In vista della nuova stagione sportiva va posta l’attenzione sul comunicato ufficiale n. 377 del 28 giugno 2019 della Lnd, dove si parla delle variazioni intervenute, tra gli altri, agli articoli 101, 103 bis e 110 delle NOIF
  • 12:00 pm Luca e Simone: due gemelli uniti dal pallone Entrambi difensori, entrambi cresciuti tra Cinecittà Bettini e Nuova Tor Tre Teste, da anni calcano i campi della Serie D (Simone ha vinto il campionato col Como). Ad accompagnarli, immancabili, ci sono i loro genitori Massimo e Anna. Ecco a voi la famiglia Sbardella

I giocatori corrono, il campo si illumina

Resasi conto del potenziale delle energie rinnovabili applicate al proprio immenso territorio, l’Unione Africana si è impegnata in questi anni ad investire risorse importanti: nel prossimo decennio verranno impiegati 20 miliardi di dollari e in Africa orientale servizi di energia solare a consumo si sono rivelati un successo.

In Africa occidentale al momento si è ancora in una fase iniziale di sperimentazione e in questo senso una delle iniziative più interessanti e curiose è stata quella di un campo di calcio alimentato ad energia solare, che usa in più l’energia procurata dagli spostamenti dei calciatori sul terreno di gioco. 

Come è possibile

La corrente elettrica viene generata da una combinazione di energia solare ed energia cinetica. La tecnologia in grado di alimentare elettricamente l’impianto è stata sviluppata dall’azienda britannica Pavegen (azienda impegnata nella risoluzione dei problemi di approvvigionamento energetico in Africa a costi contenuti e tramite le energie rinnovabili): sotto alla superficie del campo di gioco sono state inserite un centinaio di speciali “piastrelle” in grado di assorbire l’energia cinetica prodotta dai movimenti dei giocatori. Questa si integra all’energia prodotta dai pannelli solari presenti nell’impianto permettendo di illuminare i lampioni all’interno del centro sportivo anche per 24 ore. 

L’energia prodotta potrebbe in realtà anche essere immagazzinata per essere utilizzata in seguito. Questo tipo di tecnologia permette di alimentare sistemi a basso voltaggio come l’illuminazione pubblica stradale o quella di scuole e mercati. Basandosi sul movimento delle persone ha ovviamente bisogno di una certa densità di “traffico” per poter immagazzinare energia sufficiente. 

Il progetto, sviluppato a Lagos, in Nigeria, ha acceso grandi entusiasmi e secondo Laurence Kemball-Cook, fondatore della britannica Pavegen, è un simbolo delle possibilità da esplorare: “In futuro la combinazione di energia cinetica e solare andrà a beneficio della comunità”. 

La vera sfida ora è trovare il modo di realizzare ciò rendendo la tecnologia accessibile a costi contenuti. 

L’articolo è stato pubblicato originariamente su Quarz e tradotto da Internazionale
Credits foto: Pavegen

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password