breaking news New

Molfetta Calcio torna in Serie D

molfetta calcio festeggiamenti per Serie D Dopo 24 anni dall'ultima volta, la società pugliese tornerà a calcare i campi della Serie D

Un evento atteso a lungo. Da 24 anni per la precisione. Così, con 60 punti in 25 giornate, il Molfetta Calcio conquista la tanto agognata Serie D.

Un traguardo salutato con grande clamore dai tifosi e dalla cittadinanza: “Questa è la vittoria di una città, dei tifosi, della società, dei giocatori, dell’organizzazione, della sicurezza, dei tanti collaboratori, di ognuno di noi in rodine sparso – ha detto il presidente Ennio Cormio Ognuno si è sentito parte integrante e tassello importante per questo risultato storico. È una vittoria di un modo di essere e di pensare al calcio in modo diverso: non occorre necessariamente spendere tantissimo per vincere, non occorrono inutili protagonismi. È una vittoria di un modo di vedere il calcio che non comprende mercenari, superficialità, presappochismo. Noi con la voglia e con la passione abbiamo battuto tutto questa ‘bruttezza’ e continueremo a proporre questa bella visione anche in serie D”.

Grande soddisfazione anche per mister Renato Bartoli: “Stagione straordinaria. All’inizio della stagione avevo le idee molto chiare su come formare la squadra insieme al Ds Frascati ed ero convinto sin dal primo giorno di poter centrare l’obiettivo stagionale prefissato dalla società: rientrare nelle prime cinque classificate”.

copyright: Molfetta Calcio

La festa

L’intera città di Molgetta ha omaggiato i propri beniamini dal vivo allo stadio Paolo Poli compatibilmente con tutte le normative in vigore.

Il ritorno del Molfetta Calcio in Serie D è un traguardo atteso ventiquattro anni, festeggiato in grande stile con video trasmessi su ledwall per ripercorrere la cavalcata stagionale, con divertenti dietro le quinte con scene “rubate” da spogliatoio e trasferte, e tanti interventi di squadra e società, premiata con lo scudetto della città dal sindaco Mivervini in persona.

Non è mancato il consueto apporto degli ultras con cori e incitamenti, oltre ad uno splendido spettacolo coreografico culminato con fuochi d’artificio e un suggestivo saluto finale “tinto di rosso”.

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password