breaking news New
  • 7:30 am Registro CONI: occhio alle novità Dal 1° gennaio 2019 è in vigore il nuovo Regolamento di funzionamento del Registro, che ha determinato l’introduzione di modifiche all'iter di trasmissione dei dati delle società sportive dilettantistiche e alle modalità di iscrizione precedentemente in uso
  • 4:11 pm La Cremonese premiata per il progetto Thisability Rivolto alle persone con disabilità, il riconoscimento è stato conferito dal Network PreSa “Prevenzione e Salute” per l’impegno della società in ambito sociale
  • 10:54 am Bambini e pallone oltre le sbarre “La partita con Papà”: quando il gioco del calcio scende sul campo della solidarietà sociale
  • 10:28 am Legge di Bilancio 2019: sarà sanatoria fiscale? In attesa della conversione in legge, si commentano i contenuti e i provvedimenti dell'Agenzia delle Entrate connessi al d.L. collegato alla legge di bilancio 2019 per quanto di riferimento allo sport dilettantistico
  • 3:57 pm Benvenuti nel mondo dello Special One A volte risulta antipatico, altre arrogante, ma i numeri parlano chiaro: José Mourinho è un allenatore poco spettacolare ma molto vincente. E il suo metodo, basato sulla gestione del gruppo e sull'organizzazione, ha fatto scuola

Moviola in campo, quasi s_Î

Nel giorno in cui Michel Platini ha ritirato la sua candidatura alla presidenza della Fifa, il Football Association Board, detentore del potere di stabilire modifiche ed innovazioni delle regole del gioco del calcio, ha valutato favorevolmente l’introduzione dell'”aiuto video” per l’arbitro. 

L’International Board si è riunito a Londra per discutere di questa rivoluzione e sembra che sia stata accettata senza troppi indugi. Se per l’approvazione della tecnologia sul gol-non gol ci sono quindi voluti anni arrivando ad un sì solo nel 2012 (in Italia l’introduzione in Serie A è di quest’anno), sulla moviola l’accettazione unanime è scivolata via senza frizioni. 

Il parere nasce dalla valutazione dell’esperienza olandese, che ha simulato il futuro del calcio con un camioncino parcheggiato negli antistadi ed utilizzato come cabina di regia. Al suo interno un arbitro professionista valutava i replay e catalogava i tempi di reazione, tentando di capire in che circostanze le immagini potevano essere d’aiuto. La casistica analizzata sarà la base per gli interventi di affinamento e miglioramento del progetto che sarà votato il prossimo marzo

I quattro membri britannici del Board hanno preso atto dell’opinione diffusa che agli arbitri serva un sostegno nella regolamentazione del gioco, divenuto “ormai troppo veloce”. 

Sono al varo tutta una serie di modifiche possibili che vanno dal linguaggio alle sostituzioni, che salirebbero a quattro nel caso di tempi supplementari. Prendendo spunto dalla pallanuoto, si valuta anche l’eventualità di utilizzare sospensioni a tempo durante le partite, per scoraggiare comportamenti scorretti senza compromettere la gara con espulsioni non necessarie. Modifiche di grande impatto che rivelano una chiara volontà di ammodernamento.  

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password