breaking news New
  • 9:28 am Erogazioni Liberali 2019 Vediamo nel dettaglio i nuovi termini degli adempimenti dichiaratii cui devono attenersi le società sportive dilettantistiche
  • 1:12 pm Differenti idee della fase di possesso Come destreggiarsi nella scelta della modalità di sviluppo di questa fase fondamentale del gioco
  • 10:53 am Ullet Road Church Rebels FC. Più che una squadra, una famiglia A Liverpool c’è una realtà che offre accoglienza e una nuova speranza a ragazzi dal passato difficile che credevano di aver perso tutto
  • 9:41 am Trasferimenti e cessioni: novità normative In vista della nuova stagione sportiva va posta l’attenzione sul comunicato ufficiale n. 377 del 28 giugno 2019 della Lnd, dove si parla delle variazioni intervenute, tra gli altri, agli articoli 101, 103 bis e 110 delle NOIF
  • 12:00 pm Luca e Simone: due gemelli uniti dal pallone Entrambi difensori, entrambi cresciuti tra Cinecittà Bettini e Nuova Tor Tre Teste, da anni calcano i campi della Serie D (Simone ha vinto il campionato col Como). Ad accompagnarli, immancabili, ci sono i loro genitori Massimo e Anna. Ecco a voi la famiglia Sbardella

Moviola in campo, quasi s_Î

Nel giorno in cui Michel Platini ha ritirato la sua candidatura alla presidenza della Fifa, il Football Association Board, detentore del potere di stabilire modifiche ed innovazioni delle regole del gioco del calcio, ha valutato favorevolmente l’introduzione dell'”aiuto video” per l’arbitro. 

L’International Board si è riunito a Londra per discutere di questa rivoluzione e sembra che sia stata accettata senza troppi indugi. Se per l’approvazione della tecnologia sul gol-non gol ci sono quindi voluti anni arrivando ad un sì solo nel 2012 (in Italia l’introduzione in Serie A è di quest’anno), sulla moviola l’accettazione unanime è scivolata via senza frizioni. 

Il parere nasce dalla valutazione dell’esperienza olandese, che ha simulato il futuro del calcio con un camioncino parcheggiato negli antistadi ed utilizzato come cabina di regia. Al suo interno un arbitro professionista valutava i replay e catalogava i tempi di reazione, tentando di capire in che circostanze le immagini potevano essere d’aiuto. La casistica analizzata sarà la base per gli interventi di affinamento e miglioramento del progetto che sarà votato il prossimo marzo

I quattro membri britannici del Board hanno preso atto dell’opinione diffusa che agli arbitri serva un sostegno nella regolamentazione del gioco, divenuto “ormai troppo veloce”. 

Sono al varo tutta una serie di modifiche possibili che vanno dal linguaggio alle sostituzioni, che salirebbero a quattro nel caso di tempi supplementari. Prendendo spunto dalla pallanuoto, si valuta anche l’eventualità di utilizzare sospensioni a tempo durante le partite, per scoraggiare comportamenti scorretti senza compromettere la gara con espulsioni non necessarie. Modifiche di grande impatto che rivelano una chiara volontà di ammodernamento.  

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password