breaking news New

Sibilia: “Vogliamo ripartire, serve protocollo sanitario”

Cosimo Sibilia

Mancano meno di due mesi alla ripresa dei campionati LND, ma sono ancora molte le questioni irrisolte. “Malgrado il nostro impegno con contributi, agevolazioni, date e scadenze fissate, non vi è alcuna certezza sulla partenza delle attività” ha detto il presidente Cosimo Sibilia.

Il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, infatti si è detto amareggiato per le mancate indicazioni ufficiali riguardo protocolli sanitari e non solo “Dopo il protocollo FIGC per la ripresa degli allenamenti del 5 giugno scorso, nonostante i nostri solleciti nelle sedi opportune, non c’è al momento alcuna indicazione ufficiale per lo svolgimento di gare e campionati. Ci sono 12.000 società e oltre un milione di calciatori e calciatrici che attendono di sapere se alla fine dell’estate si riprenderà a giocare e in che modo”.

Ripartire è l’obiettivo di tutti, sono state fatte azioni importanti da parte della LND. Ora servono certezze dagli altri organi competenti. “Noi siamo il calcio genuino”, afferma Sibilia “Rischiamo di vanificare tutti gli sforzi compiuti per contenere l’emorragia di società e per mettere in sicurezza la stagione 2020/2021, mentre assistiamo al paradosso per cui lo sport amatoriale è ripreso, con la responsabilità demandata alle regioni, e il calcio dilettantistico non sa come e quando ripartire”.

Necessità

Serve un protocollo sanitario adeguato e che si arrivi rapidamente a una soluzione” ribadisce Sibilia “Questa incertezza produrrà danni incalcolabili al nostro movimento che non merita di vedere mortificati i sacrifici fatti per assicurare la ripresa delle attività. Lo trovo profondamente ingiusto”.

 

Leggi il nuovo numero di Calcio Illustrato!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password