breaking news New
  • 9:28 am Erogazioni Liberali 2019 Vediamo nel dettaglio i nuovi termini degli adempimenti dichiaratii cui devono attenersi le società sportive dilettantistiche
  • 1:12 pm Differenti idee della fase di possesso Come destreggiarsi nella scelta della modalità di sviluppo di questa fase fondamentale del gioco
  • 10:53 am Ullet Road Church Rebels FC. Più che una squadra, una famiglia A Liverpool c’è una realtà che offre accoglienza e una nuova speranza a ragazzi dal passato difficile che credevano di aver perso tutto
  • 9:41 am Trasferimenti e cessioni: novità normative In vista della nuova stagione sportiva va posta l’attenzione sul comunicato ufficiale n. 377 del 28 giugno 2019 della Lnd, dove si parla delle variazioni intervenute, tra gli altri, agli articoli 101, 103 bis e 110 delle NOIF
  • 12:00 pm Luca e Simone: due gemelli uniti dal pallone Entrambi difensori, entrambi cresciuti tra Cinecittà Bettini e Nuova Tor Tre Teste, da anni calcano i campi della Serie D (Simone ha vinto il campionato col Como). Ad accompagnarli, immancabili, ci sono i loro genitori Massimo e Anna. Ecco a voi la famiglia Sbardella

Tecnologia per Numeri 1

Costi molto elevati, per questo sono poche le Società in ambito dilettantistico che decidono di servirsi di uno strumento del genere. La macchina sparapalloni, che capita spesso di veder utilizzata negli allenamenti delle grandi squadre della Serie A così come delle Leghe professionistiche straniere, ha potenzialità eccezionali in termini di training di reattività e potenziamento della risposta dei numeri 1 alle bordate lanciate verso la rete, ma rappresenta un investimento sicuramente importante in termini economici. Dalla prossima stagione tuttavia, l’allenatore dei portieri della squadra ligure dell’ASD Ceriale, Amerigo Bianchetti, ha deciso di dotarsene per migliorare le prestazioni dei suoi numeri 1: una scelta all’avanguardia nell’ambito. 

Gli estremi difensori da lui allenati si troveranno alle prese con un apparecchio “Globus” in grado di lanciare palloni fino a 140 Km/h di velocità e capace di riprodurre tutti i tipi di effetto che la sfera potrebbe subire (a rientrare, esterno, top spin, back spin etc). Così ha motivato l’acquisto Bianchetti, uno dei pochissimi allenatori di portieri dotato di patentino specifico riconosciuto dalla Figc: “Ho deciso di fare questo investimento, a cui ha contribuito anche la società, al fine di avere un supporto che mi sia d’aiuto nel migliorare in maniera ulteriore la qualità degli allenamenti. Ormai tutte le società professionistiche usano la “sparapalloni”, va ricordato però che tale supporto seppur importantissimo non può prescindere dal normale lavoro tecnico, tattico e situazionale che l’allenatore deve proporre ai propri allievi”. 

Acquistato circa una settimana fa, il tecnico ha voluto inaugurare lo strumento invitando i tanti interessati a vederne nello specifico il funzionamento: 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password