breaking news New
  • 8:07 am Norma et Facultas Agendi Diritto oggettivo, diritto soggettivo e facoltà di scelta per gli enti sportivi dilettantistici, alla luce della disciplina contenuta nel codice del terzo settore
  • 2:57 pm Modifiche regolamentari, ecco cosa cambia Introdotte variazioni che riguardano diversi importanti ambiti: dal tesseramento al riconoscimento del premio di preparazione che diventa prerogativa esclusiva delle Società dilettantistiche. Emanate anche le norme relative ai termini per l’invio delle liste di svincolo, le variazioni di tesseramento, i trasferimenti tra club della Lnd e professionistici
  • 2:13 pm 60 anni di LND – Una festa Magnifica A bordo della nave MSC Magnifica, una giornata speciale dedicata alla consegna del pallone dorato simbolo del sessantesimo anniversario della Lnd e dedicato a chi ogni giorno si impegna sul territorio per il bene del calcio
  • 4:14 pm Fine stagione: occhio a debiti e svincoli Nel passaggio da un’annata all’altra bisogna fare attenzione ad alcuni adempimenti di carattere tecnico-operativo inerenti al tesseramento e ai cosiddetti “giudizi definiti”
  • 7:39 am Gli adempimenti amministrativo-fiscali dell’anno 2019

Tumblr: un po’ blog un po’ Social Network

Nel 2005 Jonathan Gillette, uno dei personaggi più misteriosi e famosi del web, conia il termine “tumblelog” per descrivere un insieme di citazioni, immagini e link contenute in “Anarchaia”, un “micro-blog” che ha inaugurato una nuova era nella comunicazione in internet, rompendo con la tradizione dei classici blog dagli interventi spesso infiniti e logorroici. Gillette non sapeva che, due anni dopo, un giovane newyorkese  avrebbe preso spunto da questa sua definizione per dare il nome a una nuova piattaforma di sua invenzione, in grado di unire i video di YouTube con le immagini di Instagram e la socialità di Facebook: Tumblr.com.
Una piattaforma pensata per dare la possibilità alle persone di esprimere sé stessi condividendo, in modo sintetico, testi, video, citazioni e foto e diventata in brevissimo tempo, grazie alla sua semplicità d’uso, il riferimento per i giovani al di sotto dei 25 anni.
Tumblr è, dunque, una piattaforma di microblogging e social networking che consente di creare tumblelog offrendo sia la piattaforma software che lo spazio web necessario. Il tumblelog, o “tlog”, è una variante del blog, che contiene forme abbreviate di messaggi multimediali; forma breve e multimedialità del contenuto sono le sue due caratteristiche fondamentali che lo distinguono da un normale blog a cui si aggiunge il fatto che vengono omessi i commenti che rappresentano la caratteristica fondamentale di un blog e il rapporto fra autore del post e il lettore si limita alla condivisione dei contenuti. Con Tumblr, dunque, tutti sono messi in grado di creare un blog, gratuitamente, senza la necessità di avere conoscenze di programmazione e in tempi brevissimi.

TUMBLR PER LE SOCIETÀ
Un autorevole studio pubblicato recentemente da un’importante società americana, ha messo in rilievo il fatto che i post pubblicati su Tumblr hanno una durata molto superiore rispetto a tutti gli altri social network. Un terzo dei reblog avviene addirittura trenta giorni dopo la pubblicazione del post. È un dato impressionante se confrontato con quello che succede sugli altri strumenti social, dove la condivisione spesso o avviene nei secondi successivi alla pubblicazione del post o altrimenti non avviene più e il contenuto si perde. Questa caratteristica risulta particolarmente interessante per l’utilizzo in una logica di marketing di questo strumento e sta convincendo molte aziende a spostare i propri sforzi di comunicazione verso Tumblr.
La stessa logica rende interessante questo social anche per il mondo del calcio dilettantistico, dove emozioni ed eventi hanno durate non solo legate alla stretta attualità. La viralità, dunque, è un altro dato fondamentale di Tumblr dove i contenuti vengono condivisi in maniera esponenziale mano a mano che passa il tempo.
A questo si aggiunge, però, un’altra caratteristica che ho citato in apertura: è uno strumento che coinvolge prevalentemente le fasce più giovani della popolazione, che stanno mollando progressivamente gli strumenti social più diffusi (dove spesso si ritrovano a dover fare i conti con le amicizie ingombranti di genitori e adulti), trovando in Tumblr lo strumento più adeguato per esprimere i propri sentimenti e emozioni.
Con gli altri social si possono vedere le cose che piacciono agli altri, con Tumblr gli altri vedono le cose con i nostri occhi e questo è particolarmente intrigante per i giovani che sono, naturalmente, la componente prevalente delle nostre società di calcio dilettantistico che hanno, quindi, con Tumblr uno strumento di dialogo e interazione estremamente mirato e efficace. A questo aggiungiamo anche i numeri: Tumblr conta più di 16 miliardi di pagine viste al mese, con un totale di trecentomila visitatori unici mensili, e in media ogni post viene ribloggato nove volte; 120.000 nuovi blog vengono creati ogni giorno.
Quella di Tumblr, in sintesi, è una sfida interessante per le Società di calcio e che, in questo momento, vede pochi competitor presenti, ma che può caratterizzare in modo molto innovativo e originale la proposta comunicativa di una società di calcio dilettantistico. Per alcuni esempi in ambito calcistico è possibile consultare:
– http://nazionalecalcio.tumblr.com
– http://juventusitalia.tumblr.com
http://officialasroma.tumblr.com

1) Jonathan Gilette, scrittore, artista e programmatore ha dedicato gran parte della sua attività alla diffusione e insegnamento di “Ruby”, un linguaggio di programmazione interamente a oggetti. Nel 2009 ha chiuso tutti i propri siti e account e si è ritirato dalle scene. Non ha mai affermato di essere l’autore del blog post del 12 aprile 2005 su tumblelog firmato ‘why the luchy stiff’, ma un blog anonimo del 2009, mai smentito, rivelava che ‘why’ era in realtà Gillette.

2) David Karp, figlio di un compositore e di un’insegnante, nato il 6 luglio del 1986, a undici anni impara il linguaggio HTML, non finisce le scuole superiori ma nel 2007, a ventun anni fonda Tumblr che cede a Yahoo per un milione di dollari nel 2013.

3) In un celebre articolo del maggio 2013, il Time descrive la ‘Me-Me-Me generation’, naturale riferimento di Tumblr, rappresentata dai nati successivamente al 1980 e la cui priorità è rappresentata dalla creazione di un circuito di relazioni all’interno del quale essere considerati alla stregua di star per appagare il proprio narcisismo.

ISTRUZIONI PER L’USO
 La prima cosa da fare per cominciare a utilizzare Tumblr è andare all’indirizzo web www.tumblr.com, registrarsi inserendo una e-mail valida, una password e un nome utente: se questo risulterà disponibile, dovremo quindi indicare la nostra età e  accettare (previa lettura) i termini di servizio. è importante ricordare che il “nome account” sarà utilizzato come nome del blog e come indirizzo web (url) a cui il nostro tumblog sarà raggiungibile (es: se scegliamo il nome ‘forza ragazzi’ il tumblelog avrà l’indirizzo http://forzaragazzi.tumblr.com).

A questo punto potremo subito pubblicare il primo messaggio di testo, oppure foto, citazioni, link, chat, audio o video, scegliendo la tipologia dal menù che ci viene proposto e inserendo un titolo che tuttavia non è obbligatorio. Riceveremo un’e-mail di conferma a cui dovremo rispondere e le formalità saranno tutte espletate e il nostro tumblelog è creato e operativo.

 Centro delle funzioni di Tumblr è la dashboard (bacheca), cioè la pagina che si apre una volta entrati e rappresenta il pannello di controllo con cui operare. Nel menu in alto che ci viene proposto, attraverso il pulsante “settings” possiamo inserire quegli elementi utili a caratterizzare il nostro blog: un titolo, anticipare gli argomenti che tratteremo e aggiungere qualche informazione su di noi, magari aggiungendo una foto. è anche possibile aggiugnere delle vere e proprie pagine contenenti ulteriori informazioni che non hanno trovato spazio negli spazi predefiniti.  

 Sempre all’interno del menu di configurazione potremo personalizzare il layout (ovvero l’aspetto grafico)della nostra pagina, modificandone i colori attraverso gli appositi form disponibili, cambiare la password se lo riterremo necessario e individuare fra le funzionalità avanzate che vengono proposte quelle che più risultano funzionali alle nostre strategie e volontà.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password